Wormwood: teorie complottiste per la nuova serie originale Netflix

Wormwood
post img

Esistono segreti oscuri e inconfessabili, segreti che devono rimanere tali. Da questo presupposto prende spunto Wormwood, nuova serie originale Netflix in anteprima mondiale venerdì 15 dicembre 2017.

La miniserie divisa in sei parti, a metà tra il documentario e la fiction, è diretta da Errol Morris, vincitore dell’Oscar al miglior documentario nel 2004 per The Fog of War: La guerra secondo Robert McNamaraI, mentre la sceneggiatura è firmata da Molly Rokosz e Steven Hathaway.

Wormwood ci trascina tra i più oscuri segreti della CIA cercando di rivelare la verità dietro la misteriosa morte di Frank Rudolph Olson, scienziato e batteriologo della CIA, avvenuta nel 1953. Attraverso interviste esclusive, spezzoni televisivi e immagini di archivio, Morris ricostruisce la vita di Frank Olson e il mondo sotterraneo del quale faceva parte, la realtà impenetrabile dell’esercito americano e gli illegali esperimenti sugli effetti dell’LSD, effettuati su cittadini americani a loro insaputa.

Wormwood è la storia vera di una cospirazione e di tutto quello che si cela dietro la CIA, l’LSD, il controllo mentale e la morte inspiegabile di un padre di famiglia.