Altered Carbon: la nuova serie sci-fi targata Netflix

AlteredCarbon
post img

Maniaci seriali prestate attenzione! Dal 2 febbraio Netflix presenta in anteprima mondiale la serie più chiacchierata del momento: Altered Carbon, dieci episodi a metà tra fantascienza e thriller.

Ideata da Laeta Kalogridis e tratta dal romanzo cyberpunk di Richard K. Morgan edito in Italia con il titolo di “Bay City” nel 2002, la serie è ambientata, per l’appunto, a Bay City, in un mondo futuristico dove la morte non esiste perché sconfitta dalla tecnologia e il mondo è un universo digitale in cui coscienza, memoria e personalità – caratteristiche prettamente umane – possono essere copiate ed impiantate in un altro corpo: è così che si evita la morte, “saltando” da un corpo all’altro.

I 10 episodi ruotano attorno alle vicende di Takeshi Kovacs (Will Yun Lee), soldato riportato in vita centinaia di anni dopo tramite il trapianto della sua memoria nel corpo di un uomo bianco (Joel Kinnaman). Il suo compito? Risolvere il mistero legato all’omicidio di Laurens Bancroft (James Purefoy), uno degli uomini più ricchi e longevi della Terra. Se fallirà sarà costretto all’ibernazione.

Un progetto ambizioso quello di Altered Carbon, si dice che Netflix abbia speso per la prima stagione quanto HBO per le prime tre stagioni di Game of Thrones. Pronti per un binge-watching sfrenato?