Cargo

Cargo
post img

Che cosa è disposto a fare un padre per sua figlia? La risposta è in Cargo, film originale prodotto da Netflix con protagonista Martin Freeman, celebre per i ruoli di Bilbo Baggins nella saga Lo Hobbit e del dottor Watson nella serie cult inglese Sherlock.

Qui veste i panni di Andy, un uomo costretto a vivere con la sua famiglia in un’Australia sconvolta da una terribile pandemia. Chiunque venga infettato si trasforma in uno zombie pronto a cannibalizzare gli altri esseri umani. Quando sua moglie Kay (Susie Porter) viene attaccata, Andy sa che ha i minuti contati prima che lei si scateni contro i suoi stessi cari. Da quel momento in poi, l’uomo dovrà fare di tutto per mettere al sicuro sua figlia e prevenire un altro eventuale contagio. Armato di un kit di sopravvivenza, si incamminerà sconfinato degli antipodi per cercare salvezza a tutti i costi. E farà l’incontro con alcuni sopravvissuti come lui, tra cui una giovane ragazza aborigena che potrebbe trovare una cura inaspettata.

 

 

Il film è ispirato a un cortometraggio realizzato nel 2013 dalla stessa coppia di registi, Yolanda e Ben Howling, che è stato finalista al prestigioso festival per corti Tropfest e vanta oggi più di 14 milioni di visualizzazioni su YouTube. Il nuovo Cargo parte dal soggetto originale ma ne sfrutta ancora di più le grandissime potenzialità drammatiche, grazie anche a una performance di Martin Freeman che difficilmente potrete dimenticare.