Lego Ninjago: piccoli pezzi, grande azione

Lego Ninjago - Il film
post img

Ormai il brand Lego non riguarda più solo i giocattoli: è diventato negli anni uno dei franchise d’animazione più popolari e originali mai arrivati sul grande schermo. Da domani, 27 luglio, sbarca per 7 giorni su Infinity Premiere l’ultima avventura dei “piccoli pezzi per grande storie”, e cioè Lego Ninjago – Il film, che ci trasporta in un Oriente immaginifico tra arti marziali e avventure sempre all’insegna del divertimento.

Tutto ha inizio quando una terribile minaccia sembra investire l’isola di Ninjago. Sensei Wu, un anziano maestro di spinjitsu, è chiamato a formare una squadra di ninja dopo che il malvagio fratello Lord Garmadon fa ritorno per reclamare il suo potere. Il team che verrà composto è apparentemente sgangherato, ma si rivelerà infallibile. La missione è tutta nelle mani di un gruppo di adolescenti: Kai Smith e la sorella Nya Smith, ma anche i loro amici Jay Walker, Zane Julian, Cole Bucket e Lloyd Montgomery Garmadon (figlio del cattivo Lord Garmadon). La domanda è: riusciranno ad essere dei bravi ninja? Ma un Male ancora più grande pare essere in arrivo. Per salvare l’isola di Ninjago, i nostri improbabili eroi saranno costretti ad allearsi nientemeno che con… Lord Garmadon. Le carte in tavola si complicano non poco.

 

 

Azione e risate sono la ricetta vincente di un titolo che riesce ad accontentare gli spettatori di tutte le età. I più adulti torneranno con la nostalgia ai ricordi dei giochi di quando erano bambini, i più piccoli trovano tutta la freschezza di un marchio che ha saputo sempre rinnovarsi (vedi la serie Ninjago a cui è ispirato il film), fino all’idea di sbarcare al cinema. Con grande successo: i tre principali episodi della serie (The Lego Movie, Lego Batman – Il film e Lego Ninjago – Il film) hanno incassato complessivamente più di 900 milioni di dollari in tutto il mondo.