Action e risate con due divi d’eccezione

Come ti ammazzo il bodyguard
post img

Prendi due attori che non potrebbero essere più diversi, ma entrambi con un fascino sbruffone e irresistibile: Ryan Reynolds e Samuel L. Jackson. Mettili insieme in una commedia action dove le risate e i colpi di scena si spartiscono il copione. Il risultato è Come ti ammazzo il bodyguard, dal 6 agosto visibile su NOW TV.

Già dal poster si capisce che siamo dalle parti della parodia: Ryan Reynolds protegge Samuel L. Jackson come Kevin Costner faceva con Whitney Houston nel mélo Guardia del corpo. Qui il primo interpreta Michael Bryce, un bodyguard caduto in disgrazia a causa di un tragico incidente avvenuto mentre stava lavorando: il cliente giapponese che avrebbe dovuto proteggere è morto sotto i suoi occhi. Dopo anni di pausa forzata, tutto cambia quando gli viene offerto di mettersi al fianco di Darius Kincaid (Samuel L. Jackson), un ex assassino prezzolato, nonché nemico di vecchissima data, che non perde occasione per seminare la guardia del corpo che dovrebbe proteggerlo. I due sono costretti ad unirsi per colpa di un ulteriore nemico, che minaccia entrambi: il dittatore dell’Europa dell’Est Vladislav Dukhovich (Gary Oldman, vincitore quest’anno del premio Oscar per L’ora più buia, in cui vestiva i panni del primo ministro Winston Churchill). Per riuscire a non farsi trovare dai suoi scagnozzi, hanno solo ventiquattr’ore…

Il regista Patrick Hughes, già autore del terzo capitolo della saga dei Mercenari con Arnold Schwarzenegger e Sylvester Stallone, confeziona un’altra action comedy sui generis, dove fughe e combattimenti sono sempre accompagnati da battute fulminanti. Quelle che Samuel L. Jackson dispensa dai tempi di Pulp Fiction, e che Ryan Reynolds ha reso un personale marchio di fabbrica grazie al cinecomic stra-cult Deadpool. Come ti ammazzo il bodyguard crea una coppia che difficilmente potrete dimenticare. Con l’aggiunta di una memorabile “bad girl”: Salma Hayek, focosa e combattiva come non mai.