Vuelta 2018: si accende l’inferno di Spagna

La Vuelta
post img

Dopo Giro d’Italia e Tour de France, ecco arrivare su Eurosport il terzo grande giro dell’anno. E cioè la Vuelta di Spagna, che quest’anno ha un sapore del tutto speciale. La lotta per la conquista della Roja è più tesa che mai e la gara incoronerà un solo grande vincitore. L’attesa è altissima, perché la Vuelta 2018 è un vero e proprio pre Mondiale di ciclismo, un test decisivo per tutti i capitani che vorranno provare il loro talento su strada prima del campionato di Innsbruck. C’è un posto migliore per farlo della penisola iberica, tra spiagge dorate e calienti tornanti sui Pirenei?

Il tour spagnolo partirà da Malaga e arriverà come di consueto a Madrid. Nel mezzo sono previste cinque tappe di montagna, due di cronometro e soltanto due giorni di riposo: solo i più duri riescono ad arrivare in fondo al percorso, per alcuni un vero inferno. Tra i nomi più attesi sulla pista, il nostro Vincenzo Nibali: sottopostosi a un intervento chirurgico per recuperare dalla frattura alla decima vertebra toracica, conseguenza della caduta subìta al Tour de France per colpa di un tifoso, Lo Squalo punta a recuperare in tempo per partecipare alla Vuelta e poi al Mondiale su strada.

La diretta esclusiva della corsa sarà solo su Eurosport. Prima e dopo ogni tappa è previsto uno spazio dedicato all’evento nel programma “Vuelta Extra”, condotto dall’ex corridore Juan Antonio Flecha, tra analisi della gara e ospiti di rilievo pronti a commentare tutti i risultati.