Quando il gioco si fa duro, si finisce a Jumanji

Jumanji - Benvenuti nella giungla
post img

Ricordate Jumanji, l’immaginario gioco da tavolo che ha ispirato l’omonimo film cult anni Novanta con Robin Williams? Eccolo ritornare su NOW TV in versione riveduta e corretta per le nuove generazioni, ma capace di far provare un po’ di nostalgia anche agli spettatori più grandi. Jumanji – Benvenuti nella giungla, diretto da Jake Kasdan, riparte da un videogioco abbastanza “vintage” agli occhi degli adolescenti di oggi da risultare misterioso e affascinante.

Quando i quattro protagonisti si mettono a giocare alla console trovata nel seminterrato della loro scuola, in un attimo vengono letteralmente risucchiati dal videogame e catapultati in una giungla da cui sembra impossibile uscire. Per rendere la situazione ancora più assurda, ciascuno di loro assume le fattezze di un avatar che non gli assomiglia per niente: il secchione del gruppo diventa il muscolosissimo esploratore Smolder Bravestone (Dwayne Johnson, ormai una certezza del blockbuster per ragazzi); l’atleta coi bicipiti scolpiti si ritrova nel corpo del basso e irruente zoologo Franklin Finbar (il comico senza peli sulla lingua Kevin Hart); la ragazza timida che non riesce a farsi notare da nessuno diventa la sexy guerriera dai capelli rossi Ruby Roundhouse (Karen Gillan); la “pupa” bionda della scuola, abituata ai corteggiamenti di tutti i compagni, viene invece trasformata nel professore taglia extralarge Shelly Oberon (il come sempre divertentissimo Jack Black). La loro permanenza dentro l’universo di Jumanji diventa una vera e propria lotta per la sopravvivenza. L’importante è non rischiare mai il “game over”, altrimenti si finisce rapiti per sempre dal videogioco, come è successo molti anni prima ad Alan Parrish, che i quattro amici incontrano nella loro missione.

Sorretto dai muscoli (letteralmente) di The Rock, il film mescola azione e risate con un ritmo inarrestabile. Il successo internazionale è stato tale (quasi un miliardo di dollari di incassi) che è già stato annunciato un sequel.