Se Batman diventa un guerriero ninja…

Batman Ninja
post img

Prendi uno dei più grandi supereroi di tutti i tempi: l’Uomo Pipistrello. Aggiungici una delle arti marziali diventate un culto assoluto anche sullo schermo: la disciplina rapidissima e infallibile dei guerrieri ninja. Il risultato è un’opera Warner Bros. che farà la gioia di molti appassionati: Batman Ninja, dal 7 settembre finalmente disponibile, in esclusiva digitale, su PS Video.

Il film d’animazione più sorprendente delle ultime stagioni è un inedito incrocio tra tradizione “anime”, vale a dire il cinema a cartoni animati giapponese esportato da anni in tutto il mondo, e le avventure a fumetti dell’eroe poi eletto a protagonista assoluto in tante pellicole indimenticabili.

In un Giappone feudale sospeso tra Storia e brividi contemporanei, un Batman come non lo avete mai visto combatte contro gli esperti lottatori dell’arte marziale del titolo, per riportare ordine in un universo come sempre sconvolto dal diabolico Joker. Il celebre villain di Gotham City ha infatti messo alle calcagna del nostro eroe uno stuolo di ninja, con il compito di inseguire l’Uomo Pipistrello dopo la sua battaglia contro il temibile Gorilla Grodd. Da quel momento ha inizio una serie di vicissitudini che mescola sequenze ad alta dose di action su sfondo di lotta sumo ai personaggi più amati del franchise: da Catwoman a Due Facce, da Harley Quinn a Poison Ivy. E non mancano nemmeno gli altri accessori cult della serie: i fan avrebbero forse potuto rinunciare alla Bat-Mobile o alla Bat-Caverna?

Diretto dal giapponese Junpei Mizusaki e prodotto da Warner Bros., Batman Ninja si avvale della preziosa collaborazione di Takashi Okazaki, il creatore della serie anime Afro Samurai, ingaggiato per lo sviluppo artistico dei personaggi. È grazie a un team di così alto livello che il film ha saputo conquistare un traguardo difficile: mettere d’accordo i puristi della saga e i fan del genere anime. La prima vittoria di Batman Ninja è proprio questa.