Serie A: i match da non perdere nella decima giornata

Serie A
post img

Tutti in campo per la decima giornata del campionato di Serie A, da non perdere su NOW TV.
Squadre agguerritissime in ogni angolo d’Italia, ma due sono i match su cui i riflettori sono puntati: Napoli-Roma e Lazio-Inter.

Per la prima la speranza è di assistere a una sfida accesa solo sul campo, non sugli spalti. Ultrà “gemelli” negli anni ’80, oggi le tifoserie di Napoli e Roma sono sempre più ai ferri corti, in un’escalation che ha drammaticamente segnato gli ultimi anni, fino alla tragica morte del tifoso napoletano Ciro Esposito. Quanto alla gara, il cosiddetto “derby del sole” sarà tutto da giocare. Da agosto Carlo Ancelotti ha messo a segno alcuni colpi da maestro, dall’indovinatissimo cambio di ruolo di Insigne a un turnover di giocatori molto ben ragionato. «Oggi – dice il coach – possiamo lottare contro la Juve fino alla fine». La Roma, dopo un inizio stentato, aveva cominciato a ingranare, merito dell’ascesa di giovani scoperte come i due Pellegrini e del cambio di modulo provato con successo da Di Francesco. Dopo quattro vittorie consecutive, però, la Roma è caduta clamorosamente in casa contro la Spal. E ora deve tornare alla ricerca dell’equilibrio perduto, per lasciarsi alle spalle i continui alti e bassi che tormentano il suo allenatore e i suoi tifosi.

L’altra partita molto attesa è, appunto, Lazio-Inter. La squadra padrona di casa veniva da una lunga serie di sconfitte, ma si è ripresa con la Fiorentina prima e con il Parma poi. Ora la squadra allenata da Simone Inzaghi deve dimostrare di poter continuare la striscia di successi appena iniziata e di poter andare all’assalto del terzo posto, occupato proprio dall’Inter. I nerazzurri sembrano godere di ottime condizioni e puntano sulla splendida forma fisica del loro bomber Mauro Icardi, autore del gol che ha deciso il derby della Madonnina.

Tra le altre partite da tenere d’occhio, ci sono Milan-Sampdoria ed Empoli-Juve. La prima è tutta sulle spalle di Gonzalo Higuaín, che, con già sei gol segnati dall’inizio del campionato, è il bomber che al team rossonero serve per lasciare il segno in questo torneo. La seconda è una partita decisiva per il club torinese, che non è mai stato così forte in Italia e in Europa, ma che al tempo stesso deve vedersela con le polemiche che travolgono Cristiano Ronaldo. E si sa che è proprio su di lui che i bianconeri puntano per un’annata di grandi successi…