Suicide Squad: cattivissimi loro

Suicide Squad
post img

La squadra più tosta dell’action contemporaneo è pronta a menare le mani. L’importante è seguire le sue regole. È Suicide Squad, il cinecomic più politicamente scorretto e irriverente degli ultimi anni, da vedere e rivedere dal 6 dicembre su Infinity.

Al centro c’è la squadra di Super Cattivi più pericolosi e cool dell’universo DC Comics. A metterli insieme nel film è l’ufficiale dell’Intelligence americana Amanda Waller (il premio Oscar Viola Davis): il Paese è minacciato da una entità terribile e misteriosa, chi meglio può sconfiggerla se non i più temibili criminali del mondo?

Eccoli dunque uscire dalle carceri di massima sicurezza in cui erano rinchiusi e procedere verso la loro missione top secret. Sono il cecchino Floyd Lawton più noto come Deadshot (Will Smith), la ex psichiatra Harleen Quinzel da tutti conosciuta come Harley Quinn (Margot Robbie), il rapinatore australiano Capitan Boomerang (Jai Courtney), il gangster El Diablo (Jay Hernandez), il mercenario Slipknot (Adam Beach) e l’uomo alligatore Killer Croc (Adewale Akinnuoye-Agbaje), tutti sorvegliati dal comandante Rick Flag (Joel Kinnaman). Più un villain celeberrimo ed evocato durante la formazione di questo team: il Joker di Batman, in un’indimenticabile interpretazione di Jared Leto.

Diretto da David Ayer, già sceneggiatore di film di culto come Fast & Furious e Training Day e regista dell’action bellico Fury con Brad Pitt, Suicide Squad è un frullato di azione, humour nerissimo e look diventati subito imitatissimi (su tutto quello di Harley Quinn). Un instant classic campione di incassi (quasi 750 milioni di dollari nel mondo), da ripassare prima delle avventure che vedremo in futuro: è già stato annunciato lo spin off Birds of Prey, dedicato al personaggio cult a cui dà il volto Margot Robbie.

Siete pronti a unirvi al team?