Due evasi e una storia incredibile

Escape at Dannemora
post img

Un fatto così incredibile non poteva che essere… vero.
La vicenda che racconta Escape at Dannemora, la nuova miniserie prodotta da Showtime e arrivata ora su NOW TV, ti terrà incollato alla poltrona. Mischiando tensione e ironia, grazie anche alla mano sempre più sicura di Ben Stiller, qui solo in veste di regista.

Il fatto a cui si ispira la trama risale a un fatto di cronaca avvenuto nell’estate del 2015, quando due detenuti sono fuggiti dalla Clinton Correctional Facility di Dannemora, nello stato di New York. Contro i due evasi Richard Matt (un come sempre grandissimo Benicio del Toro) e David Sweat (Paul Dano) si scatenò una vera e propria caccia all’uomo, interrotta solo dall’ingresso in scena di Tilly Mitchell (Patricia Arquette, premio Oscar come miglior attrice non protagonista per Boyhood), una impiegata del carcere che da tempo intratteneva rapporti con entrambi i prigionieri. L’evasione si tramuta in una storia di latitanza, sesso e sotterfugi.

Accolta molto positivamente dalla critica a stelle e strisce, Escape at Dannemora è uno degli show più interessanti della stagione, capace com’è di mischiare black humour, thriller e, soprattutto, una grande umanità. Merito delle grandi interpretazioni di tutto il cast, che sicuramente rivedremo alle cerimonie dei prossimi premi televisivi, e della regia di Ben Stiller, che oltre ad essere un attore amatissimo si riconferma un autore a tutto tondo. Dopo successi cinematografici come Giovani, carini e disoccupati, il suo esordio, e Zoolander, fino a i più recenti Tropic Thunder e I sogni segreti di Walter Mitty, con Escape at Dannemora fa un vero e proprio salto di qualità.