The Passage: largo al nuovo sci-fi cult prodotto da Ridley Scott

The Passage
post img

Il futuro è già qui. Con The Passage, la nuova serie disponibile su NOW TV e già pronta a conquistare milioni di appassionati in tutto il mondo.

Lo spunto è un tema attorno a cui l’essere umano dibatte da sempre: la ricerca dell’immortalità. La fine dell’umanità sembra essere ormai prossima e una bambina di 10 anni di nome Amy Belafonte (la rivelazione Saniyya Sidney) pare essere l’unica soluzione contro l’epidemia globale di un virus che trasforma gli esseri umani in creature simili a vampiri. Secondo gli scienziati, gli esperimenti sulla ragazzina sono l’unico “passaggio” per curare il morbo che sta contagiando il pianeta Terra, rischiando di far scomparire per sempre la razza umana.

Amy, chiusa nella struttura medica segreta rinominata Project Noah, è circondata da tanti personaggi che cercano risposte a domande che sembrano insolubili. Dall’agente federale Brad Wolgast (interpretato da Mark-Paul Gosselaar, l’indimenticato Zack Morris di Bayside School), che fa di tutto per proteggere la bambina al punto da diventare il suo padre surrogato, al maggiore Nichole Sykes (Caroline Chikezie), fino all’ex agente della Marina militare Clark Richards (Vincent Piazza). Oltre a tutti gli umani diventati “mostri” che affollano il centro.

Dietro The Passage, creata da Elizabeth Heldens (già showrunner di Friday Night Lights e Mercy), ci sono grandi nomi del cinema e della serialità contemporanei. A cominciare da Ridley Scott, il maestro di capolavori come Alien e Il gladiatore, che ha già prodotto per il piccolo schermo titoli memorabili come The Good Wife, The Man in the High Castle e i più recenti Taboo e The Terror. Con lui, tra i produttori esecutivi, figura anche Matt Reeves, già regista di cult come Cloverfield e The War – Il pianeta delle scimmie. Una squadra che è sinonimo di qualità e tensione, per una serie che di sicuro lascerà il segno.