I dinosauri alla (ri)conquista del mondo

Jurassic World - Il regno distrutto
post img

I dinosauri più famosi del cinema non hanno nessuna intenzione di estinguersi… di nuovo! E in Jurassic World – Il regno distrutto, seguito del primo fortunatissimo reboot della saga creata da Steven Spielberg, tornano più furiosi di prima. Pronti a vivere l’avventura su NOW TV?

Sono passati tre anni da quando il parco a tema Jurassic World ha dovuto chiudere di nuovo i battenti: i dinosauri partoriti dal visionario John Hammond erano fuggiti dalle loro gabbie, seminando il panico tra i visitatori e gli addetti al parco. Isla Nublar, riconquistata dalle creature preistoriche con in testa il pericolosissimo Indominus Rex, è stata dunque abbandonata per sempre. A distanza di tempo, l’ex responsabile della struttura Claire Dearing (Bryce Dallas Howard) è diventata un’attivista ambientalista in prima linea contro una seconda estinzione delle bestie; mentre l’addestratore Owen Grady (Chris Pratt) ha smesso di lavorare, ritirandosi per sempre.

Quando un’eruzione vulcanica sembra minacciare Isla Nublar, i due tornano a fare squadra per salvare i dinosauri rimasti sull’isola, a cominciare da Blue, il velociraptor con cui Owen aveva stabilito un’intesa speciale. Attorno a loro si muovono tanti personaggi vecchi e nuovi: il professor Ian Malcolm (Jeff Goldblum), sopravvissuto agli attacchi di oltre vent’anni prima (era tra i protagonisti del “prototipo” di Spielberg); il ricco Benjamin Lockwood (James Cromwell), socio del creatore del primo Jurassic Park deciso a salvare i dinosauri; ed Eli Mills (Rafe Spall), braccio destro di Lockwood, che recluta Owen e Claire per trasferire i dinosauri da Isla Nublar a una riserva privata. Ma è ovvio che dietro ci sono affari non sempre puliti. E che i dinosauri stessi sono tutto fuorché tranquilli…

Passato nelle mani dello spagnolo Juan Antonio Bayona, autore di titoli ad alto tasso di tensione come The Orphanage e The Impossible, questo nuovo capitolo della saga riprende le atmosfere classiche ma apre scenari nuovi. Il pubblico ha risposto numeroso come sempre: oltre 1 miliardo e 300 milioni di dollari l’incasso globale, a dimostrazione che dei dinosauri più famosi del cinema non ci stancheremo mai.